Make your own free website on Tripod.com
E n io  W e b   P a g e

Su
Val D'Isarco
Fiore Lunare
Val Gardena
Pedraces
Suvenir
Val di Non
Monte Elmo
Ricette Dolomiti
Lago Verde
Gotico I
Gotico II
Novalevante
Borgo Valsugana
MEETING

 
La Gardena in corteo

       


SANTA CRISTINA 

Nel rispetto di una simpatica tradizione, la prima domenica di agosto in Val Gardena viene organizzato un grande corteo folcloristico. Vi prendono parte i gruppi folcloristici della Val Gardena e anche ospiti. L'appuntamento è il  4 agosto alle ore 16 a Santa Cristina. La festa inizia alle 9 con la Santa Messa cantata dal Coro Parrocchiale e suonata dall'orchestra di Santa Cristina. Alle 9.45 ingresso della banda musicale di Bulla dalla piazza della Chiesa al Center Iman; segue concerto mattutino; alle 14 concerto della banda di Selva. Alle 16 il via al grande corteo con dedica speciale all'anno internazionale delle montagne; seguiranno esibizioni delle bande musicali, del gruppo da ballo folcloristico di Ortisei e degli schioccatori di frusta della Gardena. Alle 18 è previsto un intrattenimento musicale con «Die Lustigen Südtiroler». Ma vediamo, di seguito, il significato dei vari gruppi che sfileranno nell'ordine di passaggio per le vie....1. Corpo Vigili del Fuoco di S.Cristina; 2. Banda Musicale S. Pietro; 3. Calesse con i sindaci della Val Gardena; 4. Guide Alpine Val Gardena con il carro allegorico: «Alpinismo ieri e oggi», un riassunto con particolare attenzione per le imprese sulle Dolomiti;. 5. Associazione Costumi Gardenesi di Ortisei; 6. Artigiani di Santa Cristina con il carro allegorico «Geologia e fossili»: una vasta raccolta di fossili e minerali mette la storia geologica delle Dolomiti. Importanti reperti archeologici documentano l'insediamento in Val Gardena: interessanti sono tra l'altro i reperti dell'etá della pietra di «Plan de Frea» sotto il Passo Gardena e i reperti di bronzo e ferro del «Col de Flam». 7. banda musicale di Ortisei; 8. calesse con i presidenti delle Associazioni Turistiche della Val Gardena; 9. Gruppo ballo popolare Ortisei; 10. Commercianti di S. Cristina con il carro allegorico «Luis Trenker», regista, autore e attore gardenese; 11. Associazione Costumi Gardenesi di Selva; 12. Banda musicale Selva Gardena; 13. Associazione albergatori S. Cristina con il carro allegorico «Leggende delle Dolomiti, L'usignolo del Sassolungo»; 14. Associazione Costumi Gardenesi di S. Cristina con lo straordinario corteo nuziale gardenese: i costumi vengono ammirati in molte occasioni e sono considerati fra i più belli di tutta la zona alpina. Nel corteo si cerca di rispettare il più possibile la vecchia tradizione: aprivano il corteo i musicisti, quindi la prima donzella con il suo accompagnatore, quindi ancora la sposa con il compare, lo sposo con il suo compare e infine tutti gli invitati. Le ragazze con una ghirlandina in capo («gherlanda spiza»). In periodi più remoti anche lo sposo portava una ghirlanda sempreverde in capo (o sul cappello). Gli sposi, se di famiglia benestante, talvolta erano a cavallo; 15. banda Musicale S. Cristina; 16. Scuola di sci di S. Cristina con il carro allegorico «La storia dello sci»: All'inizio del secolo cominciò in Gardena lo sport della la neve con sci di legno e un lungo bastone per le manovre (frenate e curve). Fu fondato allora il primo Skiclub «Ladinia» e seguì poco dopo (1908) la prima competizione sugli sci. Il carro ricorderà due tappe importanti: i «mondiali» nel 1970 in valle e l'annuale discesa «mondiale» sulla «Saslong»; 17. Schioccatori di frusta della Gardena.

                      ALDINO. 

Documentata già nel corso XVI secolo, l'attività del «Gasthof Krone» ha trovato un punto fermo nella famiglia Franzelin che lo acquistò nel 1720 e consegnandogli una ininterrotta genealogia di osti. È UN gioiello dove é ancora possibile gustarsi degli ottimi canederli di fegato in brodo di selvaggina del giusto calibro, di tre o quattro centimetri, o del vero speck casalingo. Anche il latte e il formaggio provengono in parte dalle stalle del maso e comunque da produttori locali. Il pane da un piccolo e apprezzato forno del paesino di Nova Ponente. Da provare l'«Osterschinken»; buonissimi gli «Schlutzer», le mezzelune farcite di ricotta e spinaci e condite con burro fuso e formaggio. L'isolamento ha contribuito allo svilupparsi di una microtradizione che si identifica con il paese le cui tracce ancora si conservano negli «Aldeiner Schlutzer», i ravioli lessati, farciti di una crema ottenuta con farina e fettine di pere seccate in forno, conditi con burro e semi di papavero tostati. Oltre alle carni locali, da provare i medaglioni di cervo con crauti rossi stufati e la marmellata di mirtilli. Eccellente il Gröstel, la tripica rosticciata di carne lessa e patate, proprio speciale.

BACK ENIO HOME PAGE NEXT